Lago di Garda storico: le Grotte di Catullo e il Castello Scaligero

Le meraviglie del lago di GardaL’Italia è un paese ricco di Storia; da nord a sud, in quasi tutte le città, ci sono monumenti che testimoniano l’esistenza delle numerose civiltà che hanno vissuto nella nostra penisola nel corso del tempo. Una delle civiltà antiche che, più di tutte, ha lasciato importanti segni del suo dominio è sicuramente quella romana. Un esempio calzante è rappresentato dalle Grotte di Catullo, ossia le rovine di una villa romana situata nei pressi del lago di Garda.

Le Grotte di Catullo si trovano su una collina, dalla cui altitudine, è possibile ammirare un paesaggio di rara bellezza. Generalmente è possibile raggiungere le Grotte a piedi e, nonostante la strada sia abbastanza lunga, vale la pena percorrerla per godere della particolare bellezza di questi antichi resti. Secondo un’antica leggenda, la proprietà di questa villa è attribuita al celebre poeta Catullo. Infatti, da un’attenta lettura delle sue opere, molti hanno dedotto che egli avesse casa nella vicina Sirmione, anche se non è specificato dove precisamente sia vissuto. Purtroppo bisogna sottolineare la non perfetta conservazione dei resti della villa e questo è sicuramente un peccato vista l’importanza che questa ha dal punto di vista archeologico. In ogni caso è possibile visitare il museo dove sono custoditi svariati oggetti in bronzo ed in ceramica appartenenti al luogo, tra cui un’interessante piantina dalla quale si evince la struttura che l’immobile aveva in passato e numerosi altri oggetti che sottolineano uno stile tipicamente romano anche nelle decorazioni.

Il castello scaligero: altro raro esempio di bellezza

Non molto lontano dalle Grotte di Catullo, è possibile scorgere un’altra meraviglia architettonica: il Castello Scaligero. Si tratta di un’imponente costruzione di origine medievale, di particolare bellezza, che regala al paesaggio circostante una connotazione quasi poetica. Non a caso, molte coppie di innamorati scelgono di festeggiare qui, insieme ai loro cari, il giorno più bello della loro vita, trasformandolo quasi in un giorno da fiaba. Non è possibile stabilire un’esatta collocazione storica della sua costruzione, soprattutto a causa del fatto che è stato danneggiato e distrutto tante volte, nel corso dei secoli, e altrettante volte è stato ricostruito. Vista la sua maestosità e la sua posizione geografica, è stato sempre usato come strumento di difesa da parte di chiunque abbia vissuto nei luoghi circostanti. Il suo nome lo si deve alla dominazione della dinastia Scala del Secolo Tredicesimo. Visitando il castello, non si può fare a meno di notare come sia stato impreziosito da graziosi giardinetti; al suo interno sono ubicati svariati musei come quello di storia naturale del Garda e del Monte Baldo e una sala interamente dedicata a Goethe. Questo straordinario artista, con le sue opere, ha contribuito fortemente a rendere famoso il castello. Alla sua estremità sono ubicate delle stanze dalle cui finestre è possibile apprezzare un panorama mozzafiato. Infine all’apice del castello, quasi ad incrementarne la bellezza, c’è una particolare campana costruita nel Secolo Quindicesimo che segnala agli abitanti, con i suoi rintocchi, il passare delle ore della giornata.

Foto: Sarah MARCHAND – FotoliaSimilar Posts:

I commenti non sono permessi.